Alta tensione tra Usa e Russian Federation

Posted April 12, 2018

Nonostante due ritiri di una parte "significativa" del contingente russo in Siria, annunciati nel marzo 2016 e novembre 2017, la Russian Federation conserva un ampio ventaglio di possibilità per schierare le sue forze ed effettuare operazioni sul campo.

Altri 4mila miliziani lasciano Duma - Circa 4mila miliziani saranno presto portati da Duma nella Ghuta orientale con gli autobus a nord della provincia di Aleppo.

Il mondo teme un attacco delle forze occidentali in Siria e, nel frattempo, Stati Uniti e Russian Federation si affrontano a colpi di minacce a distanza.

More news: Crude oil pushes toward strong back-to-back gains

Washington, 10 April 15:00 - (Agenzia Nova) - Gli Stati Uniti non escludono al momento alcuna risposta al presunto attacco chimico contro Douma, città a est di Damasco controllata dai ribelli, avvenuto tra il 7 e l'8 aprile scorso. L'attacco è previsto nell'arco di 72 ore a partire dalla notte scorsa.

La reporter aggiunge come invece ci sia stato un raid aereo israeliano contro la base T4 a Homs e che tale attacco avrebbe provocato diversi morti e svariati feriti.

Sale la tensione sulla Siria.

More news: Trump Cancels his Participation at 8th Summit of the Americas

Il presidente Usa Donald Trump e la premier Theresa May "non permetteranno" che gli attacchi chimici del regime siriano continuino, si sono detti i due al telefono, .

Davanti a queste notizie che continuano a rincorrersi in queste ore arriva anche la stizzita e preoccupante reazione del Cremlino.

"Non c'è ragione per tutto questo". La Russia ha bisogno di noi per risollevare la sua economia, qualcosa che sarebbe davvero facile da fare, e abbiamo bisogno che tutti i Paesi lavorino insieme.

More news: Trump stands in Tweet from embattled EPA Pruitt

Damasco ha definito una "pericolosa escalation" le minacce di attacco missilistico contro il suo territorio.